Outsourcing

Operatori logistici crescono: il progetto di SKF Logistics Services

04 dicembre 2009
In breve
Per ottimizzare l'efficienza dei propri processi, SKF Logistics Services Italy, Business Unit indipendente che gestisce sia le attività logistiche del Gruppo SKF sia quelle di aziende esterne, si è affidata alle competenze di Swisslog per la riorganizzazione dei processi di immagazzinamento e spedizione del sito di Airasca, in provincia di Torino.

Premessa
Oltre a fornire servizi logistici al gruppo SKF da 25 anni, garantendo una distribuzione mondiale efficiente e puntuale dei propri prodotti, dal 1995 SKF Logistics Services opera come business unit indipendente della multinazionale svedese, mettendo a disposizione le proprie strutture e la notevole competenza acquisita nell'ambito dei servizi logistici ad aziende esterne appartenenti al settore industriale, automotive, medicale, elettronico, edilizia e delle telecomunicazioni.

Come dimostrano le svariate realtà aziendali che si sono già affidate a SKF Logistics Services al fine di ottenere un servizio logistico più efficiente e flessibile, l'organizzazione che l'azienda svedese ha creato si dimostra giorno dopo giorno un punto di riferimento per tutte quelle realtà appartenenti al mondo delle PMI che necessitano di progetti "su misura" e di un'attenzione specifica e mirata alle proprie necessità logistiche.

Il periodo di crisi che sta caratterizzando questi ultimi mesi ha oltretutto accentuato questa esigenza di flessibilità nelle imprese, incrementando il bisogno di focalizzarsi sul proprio core business.

Al fine di incrementare l'efficienza e la produttività dei propri flussi operativi, la società ha siglato un accordo per la ristrutturazione del magazzino di Airasca, in provincia di Torino, con Swisslog, azienda specializzata nella fornitura di sistemi di automazione e soluzioni logistiche integrate per magazzini.

La struttura del progetto
Il magazzino principale di SKF Logistics Services Italy - con sede ad Airasca - risale alla metà degli anni '70.
Attualmente si sviluppa su una superficie di 28.000 m2 e gestisce mediamente 1.300 colli in uscita al giorno.

Il progetto di upgrade è articolato in due fasi distinte.

La prima, affidata a Swisslog, è stata avviata nell'autunno scorso e sarà completata entro la primavera di quest'anno: prevede la sostituzione dei convogliatori automatici di entrata e uscita dal magazzino automatico esistente, nonché la costruzione di una nuova struttura di ricevimento merci separata da quella per le merci in uscita; tali operazioni determineranno un significativo aumento della capacità di scarico, delle tempistiche necessarie e della flessibilità del processo di movimentazione dei materiali.

La riorganizzazione del magazzino scaffali adibito al prelievo manuale e dell'area di spedizione è, invece, l'obiettivo del secondo step.

Per quanto riguarda la progettazione delle nuove aree del polo di Airasca, SKF si è anche avvalsa della consulenza di un'altra società esterna, la Miebach Consulting, la cui notevole esperienza in materia di ingegneria del flusso dei materiali è da molti anni a fianco di quella di SKF quando si tratta di disegnare o ridisegnare magazzini.

Sul fronte dei software, il magazzino sarà dotato di innovativi LCS, che opereranno sinergicamente con la piattaforma attualmente in uso per assicurare una perfetta integrazione tra i sistemi di gestione.

Da sottolineare che, anche grazie a Swisslog, il progetto viene interamente sviluppato senza interrompere la regolare attività logistica di SKF Logistics Services; ciò costituisce la parte più complessa e delicata del progetto, poiché implica una strategia di intervento di massima precisione.

I vantaggi della scelta
«Abbiamo scelto Swisslog in quanto fornitore di riferimento per la distribuzione automatizzata» dichiara Silvio Gallione, General Manager di SKF Logistics Services Italy.

Questa scelta è stata dettata anche dalla collaborazione ultraventennale di Swisslog con l'unità italiana della multinazionale svedese, per la quale progetta e sviluppa sistemi di movimentazione e software. Una partnership destinata a rafforzarsi in futuro.

«I vantaggi del processo di modernizzazione sono molteplici» - continua Gallione - «maggiore produttività, maggiore capacità di movimentazione e riduzione delle spese di manutenzione sono solo alcuni dei plus che ci aspettiamo nel breve periodo.

L'upgrade del magazzino porterà a un miglioramento generale dell'ambiente di lavoro e alla riduzione dei consumi di energia e delle emissioni di CO2, inoltre andremo a recuperare superficie interna, che potremo dedicare ad altre attività sia per le unità del Gruppo SKF sia per altre aziende esterne cui offriremo il nostro servizio di logistica.

Oggi ad Airasca SKF Logistics Services gestisce già attività di magazzino per tre aziende esterne al Gruppo e l'intenzione è quella di accrescere questo numero».

Il sistema di gestione integrata progettato da Swisslog per SKF presenta un altro importante vantaggio: permette di seguire la tracciabilità dei colli in ogni punto della catena, con una drastica riduzione dei tempi di ripristino in caso di malfunzionamento.

Infine, gli interventi manutentivi potranno essere effettuati anche in modalità remota direttamente dalla sede operativa di Swisslog, assicurando un miglioramento sostanziale dell'efficienza del magazzino SKF e di tutta l'attività di SKF Logistics Services Italy.

Altri articoli per Outsourcing

Ultimi articoli per Supply Chain

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Shark: un solo veicolo, tante applicazioni

28 settembre 2020
Interviste
4PL: l'entità che gestisce la logistica - Global Summit
12 gennaio 2018
Interviste
La tecnologia creativa - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it