PSA Italy chiude il 2022 con circa 2,1 milioni di Teu complessivamente movimentati e con l’obiettivo di iniziare a diventare un operatore logistico per gestire direttamente i propri magazzini




Outsourcing

PSA Italy: chiuso un 2022 di successo, si preparano a diventare un operatore logistico nel 2023

13 Dicembre 2022

Oltre 200 persone tra stakeholder e istituzioni hanno partecipato al Christmas Cocktail di PSA Italy presso l’Acquario di Genova: la prima vera occasione, dopo oltre due anni pesantemente segnati dalla pandemia, per potersi rivedersi in presenza e scambiarsi gli auguri per le festività natalizie, facendo il punto sulle sfide passate e su quelle che caratterizzeranno il futuro.
Tra gli obbiettivi futuri, quello di diventare un operatore logistico a tutti gli effetti.

A fare il bilancio dell’ultimo anno e dei progetti futuri è stato Roberto Ferrari l’AD di PSA Italy.
Hanno partecipato all’evento con i loro interventi: Giovanni Toti, Presidente di Regione Liguria, Pietro Piciocchi, Vicesindaco e Assessore al Bilancio del Comune di Genova, Paolo Piacenza, Segretario Generale di Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale, e Guido Barbazza, Presidente del Municipio VII.

Le dichiarazioni

Roberto Ferrari l’AD di PSA Italy, ha dichiarato: “PSA Italy si appresta a chiudere il 2022 con circa 2,1 milioni di Teu complessivamente movimentati fra PSA Genova Pra’ (1,5 mln di Teu), Psa Vecon a Venezia (circa 300 mila Teu) e PSA Sech (attorno a 280mila teu).
Il 2022 in termini di risultati economici è andato bene ma in un contesto molto particolare.
Ora che sta cambiando di nuovo il modello avremo l’anno prossimo previsioni molto difficili perché i volumi stanno scendendo di nuovo.
Abbiamo investito direttamente sul treno che va in Svizzera e ora lo faremo anche con il Sud della Germania e sull’Austria perché alla fine l’unico modo per crescere in maniera importante.
Inoltre, da gennaio inizieremo a gestire direttamente un piccolo magazzino, poi per i 15.000 mq che aveva in affitto il Gruppo Spinelli il contratto scade ad aprile per cui li prenderemo e li gestiremo noi direttamente.
PSA ha deciso di trasformarsi da terminal operator puro a operatore logistico allargato”.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Outsourcing