Non si può non sapere

I vantaggi dell'Internet of Things per la supply chain (e 5 casi d'uso)

20 settembre 2022
Un numero crescente di aziende leader della supply chain si rivolge all'Internet of Things (IoT) come mezzo per promuovere efficienza, trasparenza e sostenibilità.
Di seguito cinque casi d'uso in cui l'Internet of Things può essere applicato alla supply chain e i vantaggi che derivano da questa tecnologia.

Secondo una ricerca di Gartner, si prevede che il mercato globale delle soluzioni IoT crescerà fino a circa 1.500 miliardi di euro entro il 2025.
La crescita è determinata dai grandi vantaggi che la tecnologia può apportare a settori, ecosistemi e funzioni delle organizzazioni: McKinsey & Company, ad esempio, ritiene che i casi d'uso dell'IoT potrebbero avere un impatto economico fino a 10.000 miliardi di euro entro il 2025.

L'IoT è definito come "una rete di dispositivi fisici integrati con elettronica, software, sensori, attuatori e connettività che consente ai dispositivi di connettersi e scambiare dati utilizzando il cloud computing".
La tecnologia crea opportunità per un'integrazione più diretta del mondo fisico nei sistemi basati su computer.


Cinque casi d'uso in cui l'IoT può far progredire la supply chain


Previsione dell'inventario

La raccolta di dati, con l'analisi dei modelli nel tempo, consente previsioni e interventi accurati in caso di operazioni errate.
Ciò consente ai pianificatori dell'inventario, ai responsabili della produzione e degli approvvigionamenti di disporre di informazioni migliori e di un'accuratezza di previsione quando si tratta di prendere decisioni esecutive sull'acquisto, la produzione e la vendita di prodotti.

Tracciamento delle spedizioni e degli asset

I sistemi IoT come l'RFID (Radio Frequency Identification) e le SIM globali forniscono tempestivamente ai responsabili della supply chain le informazioni per trovare la spedizione o l'asset, consentendo loro di utilizzare i dati in tempo reale per identificare, localizzare e determinare lo stato di un ordine o di un asset esistente.
Invece di registrare i dati manualmente o di utilizzare i tradizionali dispositivi di inventario, i manager possono ora utilizzare un software per la raccolta automatica dei dati e ottenere un aggiornamento in tempo reale dello stato di tutti gli asset.

Manutenzione e riparazione

Le soluzioni basate sull'IoT possono raccogliere dati come la temperatura, l'umidità e i malfunzionamenti delle macchine.
Questi dati possono essere utilizzati dalle applicazioni di cloud computing per monitorare le operazioni in tempo reale e la visibilità.
Gli strumenti fotografici possono scansionare i componenti delle macchine, come le lame, per inviare avvisi per la manutenzione predittiva.
Gli impianti di produzione che integrano le reti di sensori nei macchinari possono quindi aumentare i tempi di attività, ridurre i costi operativi e migliorare la qualità complessiva del servizio.

Controllo qualità

Inoltre, le soluzioni IoT possono aiutare i product manager a monitorare e controllare la qualità delle materie prime e delle produzioni.
Gli scanner IoT possono scansionare le materie prime in base a caratteristiche quali il colore della vernice o la composizione del tessuto, per confermare la qualità e l'accuratezza prima che vengano utilizzate per un prodotto finito.

Monitoraggio dello stoccaggio e delle condizioni

I sensori ambientali consentono ai responsabili della supply chain di monitorare le condizioni di spedizione e di rispondere in modo proattivo ai cambiamenti.
Le soluzioni IoT possono raccogliere dati sulla temperatura all'interno dei veicoli, sulla pressione, sull'umidità e su altri fattori che potrebbero compromettere l'integrità del prodotto e attivare la regolazione automatica delle condizioni.


I vantaggi dell'implementazione dell'IoT


Maggiore trasparenza 

L'integrazione di soluzioni IoT nella gestione della supply chain è un buon modo per i rivenditori di conoscere meglio i loro prodotti, i clienti e la domanda e costruire strategie pertinenti.
I dati raccolti durante l'intero ciclo del prodotto possono aiutare a comprendere meglio il mercato e a segmentare i prodotti tenendo conto del pubblico di destinazione.

Miglioramento dell'efficienza

Gli strumenti intelligenti di pianificazione dei percorsi e le tecnologie di tracciamento IoT aumentano in modo esponenziale la velocità complessiva della supply chain accorciando il tempo di feedback, riducendo i tempi decisionali e mitigando in modo proattivo i rischi di ritardo.
Le aziende che dispongono di un sistema IoT basato su cloud possono affrontare i problemi più rapidamente, consentendo l'accesso e la condivisione dei dati rilevanti a tutte le parti coinvolte nel ciclo di vita della supply chain.
Questi dati aiutano le diverse parti interessate nelle varie fasi della catena di fornitura a definire strategie e scenari in base ai propri ruoli e alle proprie esigenze.
In questo modo si riduce al minimo l'impatto dell'errore umano nella raccolta dei dati e si migliora l'accuratezza complessiva nel tempo.

Attenuazione del rischio

Le soluzioni IoT possono sfruttare l'impatto della tecnologia e dell'intelligenza delle macchine per andare oltre i limiti della capacità umana e identificare problemi imprevisti o punti di risparmio nella catena di fornitura, come perdite di risorse, inefficienze e guasti alle macchine.
Questi sistemi connessi forniscono quindi informazioni di tracciamento accurate e in tempo reale e notifiche di allarme alle diverse fasi della catena di approvvigionamento.
Questo non solo consente all'IoT di diventare un trampolino di lancio per l'automazione completa del magazzino senza la minima supervisione umana, ma aumenta l'agilità aziendale e l'adattabilità all'incertezza del mercato globale.

Riduzione dei costi

Migliorando la capacità delle aziende di mitigare i rischi, le soluzioni IoT possono ridurre i costi dei tempi di inattività non pianificati e risparmiare i tempi di produzione derivanti dalla manutenzione programmata, monitorando una serie di dati e inviando avvisi istantanei con notifiche se qualcosa va storto.
Inoltre, i dati storici raccolti dai sensori IoT possono essere utilizzati da strumenti analitici per prevedere il comportamento futuro, riducendo le interruzioni non pianificate e aumentando l'efficienza e la capacità produttiva.

Migliore sostenibilità

In una catena di fornitura intelligente, i sensori IoT possono migliorare la sostenibilità aziendale aggiornando i manager con informazioni rilevanti su come vengono utilizzate l'energia e le risorse all'interno della catena di fornitura e del ciclo del prodotto.
Fornendo migliori informazioni e aumentando la consapevolezza, le soluzioni IoT consentono ai dirigenti di implementare strategie ecologiche in varie fasi e di integrare iniziative su scala, come la scelta attiva di fonti rinnovabili, veicoli elettrici e spazi ad alta efficienza energetica.

Altri articoli per Non si può non sapere

Ultimi articoli per Supply Chain

Logistica sostenibile

Logistica e sostenibilità, quale è il loro legame?

28 settembre 2022

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Put to Light e Modula: come Fratelli Ceni ottimizza la preparazione degli ordini in magazzino

14 marzo 2022
Dalle Aziende
System Logistics - Veicoli a guida autonoma SHARK
23 febbraio 2022
Dalle Aziende
System Logistics - Thinking Picking Out of the Box
02 febbraio 2022

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it