Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Logistica di magazzino: come rivedere il layout per ottimizzare gli spazi?

Come rivedere il layout, il posizionamento delle merci e l’idoneità delle attrezzature al fine di rendere più efficienti, e meno costosi, gli spazi nella logistica di magazzino. Scopri di più




Sistemi di Magazzino

Logistica di magazzino: come rivedere il layout per ottimizzare gli spazi?

20 Luglio 2022

Guardare con attenzioni i fenomeni che stanno avvenendo nei magazzini degli USA è cruciale per cercare di anticipare i trend che avverranno anche in Europa.
Secondo uno studio elaborato da CBRE, società di investimenti e servizi immobiliari commerciali americana, sempre più aziende, per rispondere al crescente costo degli spazi nella logistica di magazzino, stanno rivendendo il layout, il posizionamento delle merci e l’idoneità delle attrezzature delle loro strutture.

Al fine di rendere più efficienti, e meno costosi, gli spazi di magazzini le aziende stanno rivendendo i layout di questi spazi passando a configurazioni a corsie strette, il che si traduce nel sistema americano nello studiare soluzioni dove i corridoi si riducano da una larghezza di 10 o 11 piedi sino a 6,5 o 7 piedi.

Passare alle corsie strette significa ripensare i flussi di merce, della composizione dei carichi a movimento rapido, medio e lento e, infine, ipotizzare la loro movimentazione all’interno ed all’esterno dei depositi.
Per dare tutto questo è necessario avere ben chiaro lo stato di partenza del magazzino in modo da predisporre la configurazione più adatta in modo sia da guadagnare spazio per stoccare le merci sia liberare spazio per altre attività.

Come attuare questo cambiamento?

Per un passaggio a un layout a corridoio stretto davvero funzionale è cruciale attivare il cambiamento graduale in modo da permettere agli operatori di assimilarne la nuova concezione di movimentazione delle merci, dallo stoccaggio al picking.
Per rendere davvero utili questa trasformazione è importante individuare le attrezzature più idonee alla nuova realtà.

Si va dagli strumenti più semplici come i carrelli elevatori a quelli più complessi ed impegnativi come i mezzi articolati che possono operare in questo tipo di corsie.
Inoltre, nelle realtà maggiormente digitalizzate il passaggio a un layout a corsie strette potrebbe essere sfruttato per introdurre soluzioni di automazione, come robot con sistemi di navigazione autonoma.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Sistemi di Magazzino