Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
GreenPlast: presentata un'etichetta parlante per tracciare la plastica riciclata

Plastic Finder ha presentato a GreenPlast un’innovativa etichetta basata su un sistema che traccia il percorso che compie la plastica nelle sue seconde vite, in modo da garantire la sostenibilità del prodotto. Leggi di più




Logistica Sostenibile

GreenPlast: presentata un’etichetta parlante per tracciare la plastica riciclata

12 Maggio 2022

A GreenPlast, una fiera dedicata a materiali, tecnologie e processi di trasformazione della plastica, Plastic Finder ha presentato un’etichetta che “parla” e racconta la storia dell’oggetto di plastica riciclata per garantire che effettivamente si tratta di materiale che ha preso una nuova vita e non di un “greenwashing” ingannevole.

Attraverso un QR Code è possibile tracciare l’intero percorso di ogni singolo lotto di prodotto, si tratta di una sorta di registro digitale basato sulla blockchain.
A presentare questa soluzione è stata PlasticFinder, il marketplace internazionale di compravendita delle materie plastiche, che ha creato il servizio Certified Recycled Plastic®.

La tecnologia blockchain per conoscere la storia della plastica riciclata

Stefano Chiaramondia, presidente di PlasticFinder, ha dichiarato: “È proprio questa la grande novità: tutti coloro che oggi assicurano di vendere prodotti con determinati requisiti di riciclabilità, si limitano a esibire certificazioni legate eventualmente agli impianti di produzione.
Ma anziché pensare a fornire garanzie a monte del percorso, trascurando quello che succede nella realtà produttiva quotidiana, oggi c’è la possibilità di tracciare in modo chiaro ogni singolo lotto di plastica acquistato: sapere di quale materiale è composto esattamente, la data delle varie transazioni, da dove proviene, quante volte è stato trasformato, il suo impatto ambientale.
Uno strumento che in alcuni casi, pensiamo a temi come la plastic tax e i crediti d’imposta, diventerà ancora più decisivo consentendo di distinguere in modo netto tra riciclatori reali, meritevoli di sgravi e agevolazioni, e furbetti del riciclo”.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Logistica Sostenibile