Logistica intermodale, Logistica Uno ha stretto un’alleanza strategica con l’Interporto di Prato per potenziare il trasporto su rotaia delle merci




Trasporti Nazionali e Internazionali

L’azienda Logistica Uno punta sulla logistica intermodale e sceglie l’Interporto di Prato

24 Novembre 2021

Il settore della logistica è sempre più interessato all’implementazione di soluzioni in grado sia di aumentare l’efficienza dei flussi logistici sia di abbattere l’impatto ambientale delle operazioni.
In tal senso la logistica intermodale si pone come valido alleato delle aziende del settore per ottenere questi due risultati e allo stesso tempo contribuisce a tenere bassi i costi, aggirando il problema della carenza di conducenti di camion.

Tra le tante imprese che hanno deciso di puntare sull’intermodalità troviamo Logistica Uno, società che si occupa di deposito, trasporto e distribuzione per multinazionali del settore alimentare, che ha deciso di stringere un’alleanza strategica con l’Interporto di Prato al fine di potenziare il trasporto su rotaia delle merci.

Questa partnership nasce dalla volontà di Logistica Uno di aumentare le quote di trasferimento delle merci su ferro, contribuendo così alla diminuzione dell’impatto dell’inquinamento derivante dagli spostamenti della catena logistica.
In quest’ottica l’Interporto di Prato è stato individuato come piattaforma intermodale strategica grazie alla sua posizione a poca distanza sia dal porto di Livorno e quello di La Spezia sia vicino alle principali reti viarie nazionali.
L’accordo strategico è stato siglato alla presenza del Presidente di Logistica Uno Gabriele Cornelli, del Presidente dell’Interporto Francesco Querci e del direttore Daniele Ciulli.

In occasione della firma Gabriele Cornelli, Presidente di Logistica Uno, ha dichiarato: “Siamo tra le aziende italiane leader del trasporto green – multimodale, intermodale terrestre e marittimo – e ci stiamo adoperando per sviluppare il settore della green logistics sul territorio e fare così da catalizzatori per altre aziende. L’obiettivo è convogliare le merci che possono viaggiare su treni convenzionali incrementando notevolmente le circolazioni già in essere in modo che l’Interporto riacquisti la sua piena importanza”.
Un accordo che segna un posizionamento chiaro dell’azienda nei confronti della tematica della sostenibilità ambientale, in continuità con le decisioni prese da tante imprese del settore.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali