Trend

Barriere di protezione in polimero, la soluzione che fa la differenza

20 ottobre 2021
Dalla progettazione alla realizzazione della segnaletica, è così che Iter Segnaletica – azienda leader nel settore della segnaletica verticale e orizzontale, della costruzione di barriere di protezione e prodotti complementari – opera all’interno del settore della logistica.

Con una solida attività alle spalle, l’azienda ha come obiettivo principale la fornitura di servizi legati alla segnaletica, sia stradale sia commerciale.
Iter Segnaletica pone inoltre una particolare attenzione anche alla segnaletica dedicata al parcheggio, oltre a seguire tutte le fasi nei parcheggi di nuova realizzazione questa grande realtà sviluppa piani di manutenzione e attività di restyling dei parcheggi usurati.

Che sia all’esterno o all’interno di una struttura o di un deposito, la segnaletica è importante soprattutto per gli operatori, al fine di evitare rischi e pericoli e poter lavorare in piena sicurezza.
Ma non solo, riduzione degli incidenti, evitare i danni a persone, limitare i rischi di urto, protezione per pedoni e veicoli: sono questi i punti chiave in cui Iter Segnaletica interviene con diverse soluzioni.

Car Park Barrier, cos’è e perché utilizzarla


Uno degli strumenti adottati da Iter Segnaletica è il Car Park Barrier, ovvero le barriere di protezione in polimero.
Questi offrono una soluzione efficace per ridurre i danni da impatto e il rischio di incidenti all'interno delle strutture.
Si tratta di una scelta eccellente per barriere nuove o ristrutturate per parcheggi auto, in grado di conferire vantaggi maggiori rispetto alle usuali barriere d'acciaio.

La protezione flessibile Car-Park barrier è in grado di non danneggiare l'auto anche se viene urtata, e non si scolorisce se viene esposta alla luce diretta del sole.
Il colore standard della Car Park barrier è grigio, ma Iter Segnaletica è in grado di fornirla in tutti i colori per adeguarla ai diversi livelli di colore del design dei parcheggi moderni.

Le normali barriere d’acciaio trasferiscono il 90% dell’impatto nel pavimento, le barriere in polimero, invece, trasferiscono solo il 20% dell’impatto nel pavimento, in questo modo il pavimento non subisce alcun danno.

Inoltre, la barriera Car-Park è resistente ai raggi UV, ed ha un punto di accensione incredibilmente alto. Cosa essenziale, è modulare e flessibile, questo significa che aiuta a mantenere l'aspetto del parcheggio auto in modo ottimale.

Per saperne di più visita il sito www.itersegnaletica.com

Altri articoli per Trend

Ultimi articoli per Trend

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

La soluzione Overlog per la gestione dei magazzini Food & Beverage

05 novembre 2021
Dalle Aziende
Amazon Logistics - Programma Delivery Service Partner
28 giugno 2021
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it