Con la pandemia è aumentato il prezzo del legno che ha causato un’impennata dei costi dei pallet. A rischio anche gli approvvigionamenti




Unità di carico

Pallet, prezzi in salita e approvvigionamenti a rischio

2 Marzo 2021

A denunciare i prezzi in salita dei pallet e il rischio di carenze è Massimiliano Bedogna, consigliere incaricato Gruppo Produttori Pallet di Assoimballaggi (FederlegnoArredo) che sottolinea come da luglio 2020 il costo del legno usato per produrre i pallet è in costante aumento.

Una situazione complessa che rischia di generare una carenza di pallet per il settore della logistica e dei trasporti.
Il prezzo del legno in continua salita è dovuto alla pandemia: Svezia, Germania, Irlanda Stati Uniti e Canada hanno dovuto ridurre, o interrompere momentaneamente, le normali attività di produzione e questo ha causato un effetto domino su tutta la filiera.

Se a questo si aggiunge che la richiesta di pallet non è diminuita ma anzi è aumentata in Paesi come Nord America e Cina si può comprendere lo stato di emergenza in cui versa il settore.
I prezzi in continuo aumento e la carenza del materiale non permettono ai produttori di fare incetta di materie prime necessarie alla produzione di pallet e questo a lungo andare potrebbe creare delle ripercussioni anche per quanto riguarda il settore della logistica e dei trasporti.

I ritardi di approvvigionamento non si devono sono solo alla chiusura degli impianti ma anche alle disposizioni introdotte per limitare i contagi da Covid-19 che hanno fortemente limitato i trasporti commerciali, in particolare quelli effettuati tramite container.
In Europa, ha pesato molto anche la definitiva uscita del Regno Unito dall’Unione Europea che ha reso ancora più complessi i trasporti ed ha causato un ulteriore ritardo nel transito delle merci e dei container.





A proposito di Unità di carico