Trend

Automazione e sostenibilità ambientale: così si evolverà la logistica

02 marzo 2021
Il grande sviluppo dell’e-commerce dell’ultimo anno ha provocato un’evoluzione del settore della logistica.
L’aumento dei volumi di traffico legati al commercio elettronico ha portato a una rivoluzione del warehouse management e del servizio di consegna che pian piano stanno incorporando nuove tecnologie come i nastri trasportatori smart e i robot on-demand.
Un altro elemento che sta profondamente influenzando l’evoluzione della logistica è l’attenzione verso la sostenibilità ambientale.

Un’analisi più approfondita di quelli che saranno i trend per il 2021 viene dallo studio elaborato dal McKinsey Global Institute dal titolo "Automation in logistics: big opportunity, bigger uncertainty".

Secondo questo studio i tre principali elementi che stanno influenzando maggiormente la logistica e la stanno portando verso un’evoluzione sono:
  • La crescente carenza di manodopera nel settore della logistica;
  • L’aumento della domanda di servizi logistici da parte dei rivenditori online;
  • Importanti progressi tecnici.
L’analisi realizzata dal McKinsey Global Institute prevede che entro il 2030 la maggior parte delle operazioni potrebbero essere automatizzate, questo soprattutto per il crescente numero di applicazioni dell’Intelligenza Artificiale in sempre più operazioni ripetitive svolte dalle società di logistica.

Cosa dice la ricerca dal McKinsey Global Institute?


La ricerca ha evidenziato quelle che sono le dieci tecnologie che potrebbero avere l’impatto maggiore nel settore della logistica contribuendo a rivoluzionare il funzionamento e la gestione del magazzino:
  1. Multi shuttle system ovvero quei sistemi automatici realizzati per mettere a posto le merci, soprattutto pallet, senza l’intervento di esseri umani;
  2. Analytics tools ovvero quegli algoritmi che supportano gli operatori del settore nell’analisi delle prestazioni, oltre a essere un valido strumento per fare previsioni;
  3. Riconoscimento ottico ovvero tutti quei sensori di ultima generazione utili a effettuare scansioni degli oggetti;
  4. Collegamenti per nastri trasportatori ovvero le connessioni tra più nastri che utilizzano un’analisi per decidere i vari flussi di articoli;
  5. Management system ovvero quei software pensati per accorpare tutte le analisi relative ai flussi di dati presenti in magazzino con lo scopo di supportare il manager nella gestione del magazzino;
  6. Smart storage ovvero quelle soluzioni che utilizzano le analisi avanzate per stoccare e recuperare le merci nel magazzino nel modo più efficiente;
  7. Stampa 3D ovvero la realizzazione autonoma di strumenti in diversi tipi di materiale;
  8. Swarm AGV (Automated Guided Vehicle) Robot ovvero i veicoli a guida autonoma che operano all’interno di un magazzino muovendosi liberamento o su binari per movimentare le merci seguendo i comandi di un software;
  9. Smart glasses ovvero aocchiali a realtà aumentata che premettono a chi li indossa di avere molte informazioni;
  10. Picking Robot ovvero bracci robotici che imitano i movimenti umani.

Quali previsioni per la logistica nel 2021?


Come già anticipato i trend che guideranno il futuro sono l’automazione e l’attenzione per la sostenibilità ambientale.
Per quanto riguarda delle previsioni più dettagliate un aiuto ci viene dall’analisi realizzata da Alex MacPherson, Director of Solution Consulting and Account Management di Manhattan Associate, società americana che si occupa dello sviluppo di software in ambito supply chain management (SCM), che ha delineato cinque previsioni per il 2021.

Le cinque previsioni sono:
  1. Aumento delle attenzioni verso l’interazione uomo-macchina nel lavoro quotidiano. Nel 2021 sempre più imprese investiranno in automazione e questo porterà all’aumento di investimenti nell’integrazione uomo-macchina all’interno dei magazzini. Lo scopo di questo tipo di investimenti è quello di ottimizzare al massimo i magazzini per soddisfare le richieste crescenti del commercio elettronico.

  2. Aumento dell’utilizzo di tecnologia ‘part-time’ per superare le fasi di picco. Nel 2021 sempre più imprese del settore faranno affidamento su tecnologia “a noleggio” per superare i momenti di maggior carico di lavoro all’interno dei magazzini. Niente manodopera aggiuntiva ma robot “on demand” per affrontare i picchi di lavoro dovuto all’e-commerce e alle fasi stagionali.

  3. Aumento dell’efficienza per massimizzare i profitti. L’aumento del commercio online ha anche aumentato il numero di resi, questo può portare ha un aumento dei costi e a una riduzione della marginalità. Per questo motivo ottimizzare il processo dei resi è l’unico modo per garantirsi ottimi livelli di profitto.

  4. Attenzione all’equilibrio tra convenienza e sostenibilità. Il 2021 vedrà i consumati sempre più attenti alla tematica ambientale per questo motivo le aziende dovranno essere attente a compiere scelte sostenibili in modo da essere riconosciute dal cliente finale.

  5. Investimenti continui in tecnologie. Il settore della logistica sta sperimentando un numero crescente di innovazioni tecnologiche (robot delivery dell’ultimo miglio, la scansione dei barcode indossabili,ecc.) che stanno rapidamente facendo evolvere il settore.

Altri articoli per Trend

Ultimi articoli per Trend

Video

Vedi tutti
Eventi e Workshop

Dematic - Virtual Showcase Autostore

24 marzo 2021
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Logistica immobiliare: un mercato in fermento
15 ottobre 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Aziende

Vedi tutte

Ti presentiamo alcuni tra i migliori fornitori di servizi logistici

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it