Hardware e Software per il magazzino

Cosa cercano oggi le aziende dal loro partner informatico? Il pensiero di Pro-Vision Tech

09 febbraio 2021
Scegliere a quale fornitore tecnologico rivolgersi è uno degli aspetti più importanti per le aziende logistiche.
Incappare in pericolosi errori o non raggiungere il proprio obiettivo sono situazioni che si verificano purtroppo di frequente.

Il Gruppo Pro-Vision, forte di un’esperienza ultra ventennale e di centinaia d’installazioni, è considerato uno dei principali fornitori di soluzioni informatizzate e servizi tecnologici per la logistica. Specializzato da sempre nello sviluppo e nella commercializzazione del suo WMS DynamicStore®, nel 2019 Pro-Vision ha dato vita ad una nuova Business Unit, denominata Pro-Vision Tech, espressamente dedicata allo sviluppo e commercializzazione di nuove ed innovative soluzioni d’Intelligenza Artificiale in grado di favorire la Trasformazione Digitale in ambito logistico.

A spiegare quali sono i pilastri e gli obbiettivi di Pro-Vision Tech è Mario Ascari, Chief Executive Officer e Presidente del Gruppo Pro-Vision che, attraverso questa intervista, mette in luce le qualità che le software house devono a suo avviso oggi dimostrare e le variabili che fanno la vera e propria differenza.


Professionalità, esperienza, solidità e qualità


C’è un elemento imprescindibile, senza del quale il cliente non prende nemmeno in considerazione il fornitore, ed è la professionalità.
L’affidabilità, l’esperienza e la professionalità del fornitore sono i requisiti chiave per far sì che un’azienda possa avere fiducia.
Negli ultimi anni in Pro-Vision abbiamo rilevato una particolare attenzione e una capacità spiccata da parte del cliente nel voler capire a quale fornitore affidarsi.

In particolare quando il cliente deve scegliere su quale fornitore puntare, affronta diversi momenti di riflessione che possiamo, per chiarezza, raggruppare in 3 step:
  • Esperienza, professionalità e referenze.
    La prima domanda che il cliente si pone è: “questo potenziale fornitore come ci può arricchire dal punto di vista delle competenze tecniche e dell’utilizzo dei nostri processi?”.
    Se la risposta a questa domanda è negativa, il cliente cambierà subito la sua idea di quel fornitore.
    Al contrario se invece il partner è convincente e dispone dei mezzi e dell’esperienza richiesta dal cliente allora da quel momento si instaura un rapporto di fiducia e di collaborazione che porterà a entrambi grandi risultati.
    In Pro-Vision abbiamo notato che le aziende – anche quelle più strutturate – sono molto più aperte rispetto a qualche anno fa ad ascoltare e prendere in considerazione nuove proposte che arrivano dall’esterno.
    Attraverso questo approccio riescono a cogliere quali potrebbero essere i loro potenziali fornitori in grado di poter portare una soluzione innovativa.

  • Solidità aziendale.
    E’ molto difficile che un’azienda si affidi ad un fornitore che non disponga di una struttura stabile e ben consolidata. La solidità aziendale è una caratteristica fondamentale, senza la quale viene a mancare la professionalità e l’affidabilità richiesta delle aziende.
    Alcuni anni fa, in Pro-Vision ci siamo accori che la qualità del prodotto, le competenze professionali e la solidità aziendale erano ben apprezzate, ma la struttura aziendale non sempre rispecchiava compitamente le aspettative. Per questo motivo abbiamo deciso di investire nella struttura organizzativa dando vita ad una nuova Business Unit, denominata
    Pro-Vision Tech
    , espressamente dedicata allo sviluppo e commercializzazione di nuove soluzioni avanzate in grado di favorire la Trasformazione Digitale in ambito logistico delle aziende più esigenti.

  • Qualità del prodotto.
    Potrà sembrare banale, ma su questo punto non ci si può far trovare impreparati. Se si ha l’esperienza, un’azienda solida, e si arriva dal cliente con un prodotto inadeguato non si avranno molte speranze di uscirne vincitori.
    Solitamente da chi ha esperienza è difficile che esca un prodotto inadeguato, ma ciò potrebbe succedere se non si prevede ed attua un costante e sistematico programma di aggiornamento tecnologico e di prodotto.
    Vista la numerosa concorrenza presente sul mercato, il prodotto deve essere molto attuale, innovativo e ricco di avanzate funzionalità.
    E’ inoltre fondamentale che il prodotto sia integrato e soprattutto integrabile con le nuove tecnologie oggi disponibili ed alla portata di chiunque. I prodotti vecchi non "vanno" più!

Per saperne di più visita il sito www.pro-vision.it

Altri articoli per Hardware e Software per il magazzino

Ultimi articoli per Magazzino

Hardware e Software per il magazzino

Label ESL: cosa sono e come aiutano a ottimizzare i processi logistici

22 ottobre 2021
Hardware e Software per il magazzino

L’ottimizzazione della gestione dei giri di consegna inizia dal magazzino

15 ottobre 2021
Unità di carico

Carrello elevatore usato, come sceglierlo?

13 ottobre 2021
Unità di carico

Logistica di magazzino, il futuro è elettrico

28 settembre 2021
Hardware e Software per il magazzino

Software WMS: alla scoperta dei moduli principali e delle funzioni suppleme...

28 settembre 2021

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Modula - Picking automatizzato al 100% con il robot industrale MiR di Amer

01 ottobre 2021
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Sistema integrato VS dipartimentale - Global Summit
28 febbraio 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it