Conftrasporto e Unatras contrari: “rivedere le misure e garantire la sicurezza degli autotrasportatori”, questo è l’importante




Trasporti Nazionali e Internazionali

Nel DL Semplificazioni non servono i requisiti professionali per la guida dei veicoli fino a 3,5 ton

25 Agosto 2020

È stato dichiarato totalmente fuori luogo da parte di Unatras e da Conftrasporto l’emendamento contenuto nel testo di conversione in legge del decreto Semplificazioni e presentato dal senatore Leonardo Grimani di Italia Viva.
Si tratta del documento relativo alla guida di veicoli fino a 3,5 tonnellate senza possedere i requisiti professionali, quali l’esame di abilitazione, attualmente richiesti dalla normativa.

Secondo il Raggruppamento unitario delle associazioni dell’autotrasporto, in questo modo si rischia di non garantire la sicurezza sulle strade, e questo è assolutamente da evitare.

A giustificare la richiesta di ritiro dell’emendamento è il segretario generale di Unatras e di Conftrasporto-Confcommercio, Pasquale Russo. “Non riteniamo onesto mettere in difficoltà le imprese del trasporto su strada, che tanto hanno dato nel periodo del lockdown e delle fasi successive”, spiega Russo.

Se non si arriva al ritiro, Unatras chiede:

  • L’avvio di un tavolo di verifica in sede comunitaria;
  • L’introduzione del cronotachigrafo;
  • L’installazione del limitatore di velocità sugli automezzi.

Volendo garantire la massima sicurezza sulle strade per gli autotrasportatori, Unatras è pronta a confrontarsi con la ministra ai Trasporti, Paola De Micheli, al fine di evitare manovre che mettano a rischio l’operatività dei lavoratori.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali