Consulenza e formazione

A Porto Marghera, il trasporto prende il posto della chimica

19 marzo 2008
Nell'area industriale di Porto Marghera, così come dallo smantellamento dell'Alucentro (industria dell'alluminio) è nato l'interporto di Venezia, dalla riconversione della Montefibre (chimica) verrà ricavata una nuova piattaforma logistica di 350.000 metri quadrati.

L'opera verrà realizzata da West Docks Srl, società fondata al 50% da Montefibre e West Docks Venice Srl, i lavori auspicabilmente inizieranno nella prima metà del 2009.

La struttura, che avrà una banchina lunga 1 chilometro e 200 metri e fondali di circa 11 metri, sarà realizzata lungo il Canale Ovest, mentre l'area retroportuale sarà costituita da quattro spazi coperti da 16.000 metri quadrati ciascuno e da uno di 48.000 metri quadrati.
La piattaforma sarà collegata alla rete ferroviaria tramite fasci di binari di 5 chilometri di lunghezza.
Il costo previsto è di 250 milioni di euro.

Altri articoli per Consulenza e formazione

Ultimi articoli per Supply Chain

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Conad Nord Ovest, la sfida vinta con Modula

11 maggio 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Logistica immobiliare: un mercato in fermento
15 ottobre 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente