Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Logistica intermodale: Barilla sceglie il treno per i prodotti diretti in Germania

È partito il 3 marzo il primo treno GTS diretto in Germania con i prodotti Barilla




Trasporti Nazionali e Internazionali

Barilla punta sulla logistica intermodale per le spedizioni verso Germania

9 Marzo 2020

Obiettivo di Barilla è quello di ridurre l’impatto ambientale dei suoi prodotti, per questo ha deciso di scegliere la logistica intermodale e, in particolare, il treno come mezzo di trasporto per i suoi prodotti diretti in Germania.

Una scelta che è stata possibile grazie all’accordo tra Barilla e GTS Logistic, azienda barese specializzata nel trasporto intermodale.

I prodotti partono dall’interporto di Parma con direzione Ulm, in Germania.

Ogni treno è composto da 16 vagoni ognuno in grado di trasportare due container. L’utilizzo del treno per i trasporti dall’Italia alla Germania permetterà a Barilla non solo di ridurre il suo impatto ambientale ma anche un risparmio economico.

È stato calcolato che l’utilizzo dell’opzione intermodale permetterà a Barilla di togliere dalle strade, in un anno, oltre quattromila camion, riducendo le emissioni di CO2 di oltre quattromilacinquecento tonnellate.

Il primo treno diretto dall’interporto di Parma al DUSS terminal di Ulm, in Baden-Württemberg, è partito martedì 03 marzo.

I treni di GTS carichi di prodotti Barilla partiranno due volte a settimana, ogni martedì e venerdì.

La scelta di trasporto intermodale verso la Germania si inserisce nella strategia green di Barilla. La società emiliana, infatti, per il trasporto delle merci in Itala ha scelto di utilizzare prevalentemente trasportatori con camion alimentati con carburanti a basso impatto ambientale, come il metano liquefatto (LNG).





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali