Un mezzo avveniristico per alleggerire il traffico tra le due località




Servizi e accessori per il trasporto

Metrò volante tra San Marino e Rimini? I vantaggi della logistica 4.0

8 Gennaio 2019

Un metrò volante, alla Isaac Asimov.
Il termine tecnico è in realtà “people mover”, meno aulico ma comunque in qualche modo d’effetto.

Parliamo di un treno su gomma in grado di viaggiare su doppia rotaia a cinque metri d’altezza, ed è un progetto che potrebbe collegare San Marino con Rimini.

Ne ha parlato il Resto del Carlino, intervistando il progettista padovano Fernando De Simone.
Secondo lo studio di fattibilità, la prima tranche dovrebbe collegare la Repubblica all’aeroporto Fellini e al casello autostradale di Rimini Sud, mentre la seconda congiungerà palacongressi, porto e stazione ferroviaria, transitando poi, con uno scarto interrato, nella zona dell’Arco d’Augusto.

Il costo dell’opera si dovrebbe aggirare intorno ai 350 milioni di euro: il tutto per un progetto certamente ambizioso, ma anche eco-friendly e completamente automatizzato, che dovrebbe ricevere inoltre un 20% di fondi europei.

Le vetture sospese, una decina, dovrebbero contenere da 60 a 150 posti l’una, ed essere guidate da remoto.

Il progetto, se si dovesse realizzare, permetterebbe così di alleggerire la trafficatissima superstrada San Marino Rimini, abbattendo le emissioni di CO2.





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto