Da attenzionare anche le scaffalature, così come i materiali caricati sopra di esse




Sistemi di Magazzino

Sicurezza nel magazzino, compito del PRSES

22 Ottobre 2018

Garantire la sicurezza è essenziale in ogni ambito, che sia casalingo o lavorativo.
In un paese in cui il rischio sismico è elevato, anche la vulnerabilità degli edifici necessita di un’attenzione importante, da rivolgere anche verso gli elementi non strutturali.

Secondo recenti studi condotti da Tecnoborsa, circa il 3-4% degli edifici in Italia ha una destinazione d’uso commerciale, e in questi casi è il responsabile della sicurezza che ha il compito di valutare i rischi correlati all’utilizzo delle scaffalature.
In tal senso la normativa per la prevenzione sismica prevede che oltre alla protezione strutturale degli edifici deve essere valutata anche l’aspetto non strutturale, leggasi le scaffalature stesse.

Per far ciò, la normativa comunitaria ha introdotto da diversi anni una figura professionale, la PRSES (person responsible for storage equipment safety), che ha il compito di sorvegliare ed effettuare la manutenzione costante delle scaffalature, individuando le presunte fonti di rischio.
Delegato alla persona responsabile della sicurezza il controllo e la manutenzione continua di queste strutture-nonstrutture.

Necessario per la valutazione del rischio e delle misure da adottare è il controllo di base, processo articolato, nel quale è sempre necessario uno studio completo che includa anche la movimentazione dei carichi, la frequenza di utilizzazione ma anche tipologia di supporti utili a garantire la sicurezza degli impianti.





A proposito di Sistemi di Magazzino