Zona logistica semplificata in Friuli
Servizi e accessori per il trasporto

Zona logistica semplificata: il Friuli si candida alla sperimentazione

29 marzo 2018
Una grande valenza strategica e un potenziamento legato al sistema portuale regionale: questi gli obiettivi delle Zone logistiche semplificate cui la Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia ha dato il via libera candidandosi a regione pilota nella sperimentazione.

A spiegarne i vantaggi l’assessore alle Finanze del Friuli Venezia Giulia Francesco Peroni, rendendo noto l’atto con cui la Giunta regionale ha formalizzato l’impegno a chiedere al Governo che sul territorio sia avviato l’Istituto Zone logistiche semplificate (ZLS) introdotto dalla legge di bilancio per il 2018 (art. 1, commi 61-66), con il fine di favorire lo sviluppo di nuovi investimenti nelle aree portuali delle regioni.

In particolare, la ZLS viene istituita con DPCM, su proposta della Regione interessata, per una durata massima di sette anni, rinnovabile fino a un massimo di ulteriori sette anni.
Per Peroni “è di particolare interesse la circostanza che, all’interno della Zona logistica, sia le nuove imprese sia quelle già esistenti fruiscano di procedure semplificate già previste per le Zone economiche Speciali (ZES), con particolare riguardo all’accelerazione dei termini procedimentali e agli adempimenti fiscali”.

“La Zona logistica semplificata ha una grande valenza strategica – ha spiegato Peroni - quale opportunità di ulteriore potenziamento della rete logistica e infrastrutturale legata al sistema portuale regionale.
Infatti, sono legittimate a candidarsi all’insediamento di tali zone speciali le sole regioni ove sia presente almeno un’area portuale con le caratteristiche stabilite negli orientamenti dell’Unione per lo sviluppo della rete transeuropea dei trasporti (TEN-T), ovvero abbia sede un’Autorità di sistema portuale.
E questo è il caso del Friuli Venezia Giulia”.

“Con il nuovo strumento delle Zone logistiche semplificate la nostra Regione avrà l’opportunità di potenziare ulteriormente il proprio sistema integrato, portuale e retroportuale, fruendo di semplificazioni fiscali e burocratiche finora impensabili.
Utili soprattutto per territori ora in difficoltà ma che – ha concluso l’assessore - presentano notevoli potenzialità competitive”.

Altri articoli per Servizi e accessori per il trasporto

consegne dell’ultimo miglio
Servizi e accessori per il trasporto
Logistica del freddo
Servizi e accessori per il trasporto

Ultimi articoli per Trasporto

Servizi e accessori per il trasporto

Il futuro delle consegne dell’ultimo miglio: veicoli elettrici per Amazon

23 ottobre 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Logistica del freddo, le soluzioni di STEF per la catena agroalimentare

15 ottobre 2020
Software e sistemi per il trasporto

Trasporti: camion con guida semi-autonoma per Wilson Logistics

15 ottobre 2020
Trasporti nazionali e internazionali

Export digitale e Coronavirus, come hanno reagito le PIM?

13 ottobre 2020
Servizi e accessori per il trasporto

FedEx presenta i nuovi sensori per tracciare i singoli pacchi

08 ottobre 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Rite-Hite investe per aumentare la propria capacità produttiva in Europa

30 settembre 2020
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica e trasporti sfidano il periodo di lockdown e ne escono vincitrici...

25 settembre 2020
Trasporti nazionali e internazionali

“Il Governo presti la massima attenzione per la logistica e il trasporto me...

24 settembre 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Shark: un solo veicolo, tante applicazioni

28 settembre 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Eventi e Workshop
"Alla ricerca della flessibilità" - webinar 07/07/2020
14 luglio 2020

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it