Consulenza e formazione

Manager della logistica: requisiti professionali

14 marzo 2017
L’Avvenire riporta un’analisi di Gustorotondo (settore enogastronomico), nel quale viene evidenziata la preponderanza del supply chain management e la marginalità della tradizionale attività logistica e delle sue fasi.

Si prefigura un sistema “a rete”, che ingloba tutti gli attori coinvolti (dai fornitori ai distributori, dai produttori ai servizi al consumatore).
La nuova figura del manager della logistica deve sapersi rapportare con tutte queste entità, deve adattarsi rapidamente alle soluzioni più innovative ed efficienti per sfruttare le opportunità offerte dal mercato e sincronizzare le varie operazioni e curare tutte le fasi della supply chain, dalla progettazione all’assistenza post-vendita.

Giovanni De Simone, managing director di Gustorotondo, illustra appunto la necessità di un sistema reticolare, in grado di ottimizzare il processo complessivo, e spiega come "a rendere il quadro ancor più complesso concorrono l’aumento della gamma prodotti, la frammentazione degli ordini e la disomogeneità delle richieste dei consumatori e delle imprese.
Ambiti di particolare interesse sono la questione dell’ultimo miglio e quello dei punti di ritiro della merce: in entrambi i casi, si assiste a un notevole fermento di sperimentazione di soluzioni".

Altri articoli per Consulenza e formazione

Ultimi articoli per Supply Chain

Logistica sostenibile

La logistica green promossa dalla “Carta di Padova”

25 novembre 2020

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Modula - Carosello Orizzontale Modula HC

09 novembre 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
Logistica immobiliare: un mercato in fermento
15 ottobre 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it