SEZIONI
Home > Esperto risponde > Risposte > L'esperto risponde

L’esperto risponde
legge o regolamento che regola il tempo che si ha per verificare il materiale ricevuto

Salve un mio cliente richiede di poter verificare la merce e darne comunicazione di un eventuale danneggiamento del materiale ricevuto dopo 4 settimane dal ricevimento.la mia domanda è nel caso di danno dovuto al trasporto il trasportatore può accettare di aprire un sinistro dopo 4 settimane . Il cliente vuole questa clausula nel contratto è possibile? Grazie saluti

Inviato da: Prudente Roberto
Buongiorno, per rispondere al quesito occorre comprendere il ruolo rivestito nella catena del trasporto:
  1. se spedizioniere, vettore e/o depositario,
  2. a che tipologia di trasporto ci si riferisce (terrestre, marittimo, aereo o multimodale),
  3. a chi spetta il controllo sulla merce dopo la ricezione della stessa.
Le variabili di cui sopra comportano differenti discipline.

Ad ogni buon conto è possibile contrattualizzare l'accordo con il proprio cliente in modo da estendere la propria responsabilità sui danni da trasporto o da deposito anche al di là di quanto previsto dalla legge.

Tale deroga comporta un'assunzione di responsabilità "contrattuale" che è quindi necessario inserire nel proprio contratto assicurativo come deroga.
I clausolari di polizza di primaria rilevanza permettono di derogare fino a 60 giorni per accertare/denunciare un danno e variano a seconda che risarciscano o meno anche l'eventuale pregiudizio alla rivalsa.

La legge italiana e le convenzioni internazionali richiedono che le riserve per danni occorsi alla merce a seguito di trasporto vengano apposte direttamente sul documento di trasporto o entro un numero di giorni variabile da 3 a 14 a seconda della tipologia di trasporto (terrestre, marittimo, aereo, ferroviario), del fatto che il danno sia evidente o occulto e se sia occorso a seguito di trasporto nazionale o internazionale.
Questa disciplina va recepita ed eventualmente derogata "ad hoc" non solo nei contratti con i propri clienti e nei contratti assicurativi, ma anche nei successivi accordi con eventuali sub contractor in modo da non assumersi responsabilità non assicurate o che appartengono ad altri soggetti.

Dal punto di vista meramente pragmatico è poi necessario stabilire come provare/far provare al cliente che il danno lamentato è stato effettivamente cagionato dal trasporto imputabile all'attività svolta.

Cordiali saluti

ASSITECA SPA - Divisione speciale trasporti Alessandro Cavallini - Account Executive Tel. +39 010 5725.295 - alessandro.cavallini@assiteca.it
Logisticamente Srl
Informazione e comunicazione sulla logistica e il supply chain management
Testata registrata al tribunale di Parma autorizzazione n. 13/2005 del 26/07/2005

Piazzale Badalocchio 9/B – 43126 Parma PR
Tel. 0521 944250
Fax 0521 943033
Email servizi@logisticamente.it

P. IVA: 02238470344
Rea: 221930
Copyright © 2002 – 2017 Logisticamente Srl