Un cambiamento radicale nell’automazione

21 settembre 2017
Con i suoi sensori programmabili e le soluzioni versatili che combinano software e hardware, SICK compie un passo significativo in direzione di Industry 4.0 e del networking della catena del valore industriale.
Valutazioni binarie, come “sì o no” e “buono o scarto”, vengono sostituite dallo sviluppo di singole applicazioni basate sulla valutazione intelligente di un’ampia varietà di dati.
Questo porterà i processi di produzione industriale verso nuovi livelli di performance.

L’architettura dell’automazione subirà importanti modifiche nel corso degli sviluppi di Industry 4.0: i livelli esistenti di automazione verranno sostituiti da diversi modelli di business, il software sarà installato non solo sui computer ma anche direttamente sui sensori, i quali acquisiranno la capacità di calcolo e saranno programmati individualmente, comunicando con il cloud autonomamente o tramite una Sensor Integration Machine (SIM).

L’integrazione di sensori di diverse tecnologie è una soluzione particolarmente avanzata e, pertanto, adeguata al futuro.
Per la prima volta è possibile trasformare completamente gli oggetti digitali per la raccolta e l’archiviazione dei dati, al fine di consentire il controllo di qualità, l’analisi dei processi e la manutenzione predittiva nel contesto di Industry 4.0.

                   

Soluzioni versatili a livello hardware e software

La quarta rivoluzione industriale richiede un approccio lungimirante perchè sono in arrivo dei cambiamenti radicali.
Sensori intelligenti in grado di vedere potranno raccogliere grandi volumi di dati ed essere più che dei semplici interruttori per il controllo dei processi produttivi industriali.
Distinguere componenti di buona qualità da componenti di scarto tramite un sensore è il classico esempio di una valutazione binaria, ma è lungi dall’essere una soluzione pionieristica per una fabbrica intelligente.
Se i dati raccolti dal sensore possono essere utilizzati, però, per implementare misure specifiche e impedire la produzione di pezzi scadenti, ciò può aumentare di molto il valore aggiunto e i vantaggi della soluzione.

SICK AppSpace rappresenta un passo importante verso il futuro digitale.
L’ecosistema SICK AppSpace offre agli integratori di sistemi e agli OEM la libertà e la flessibilità di sviluppare il software applicativo per le loro attività specialistiche direttamente sui sensori SICK programmabili.
Questo consente di creare soluzioni personalizzate per soddisfare gli specifici requisiti del cliente.

SICK AppSpace unisce software e hardware e si compone di due elementi: i sensori SICK programmabili e SICK AppStudio, una piattaforma di sviluppo delle applicazioni.
L’architettura versatile e i dispositivi programmabili generano dati utilizzabili per erogare servizi via cloud nell’ambito di Industry 4.0.
Il software è installato sul sensore e può trasmettere le informazioni direttamente.
Ciò fornisce agli utenti il miglior supporto possibile per il controllo di qualità, la tracciabilità e la manutenzione predittiva.

Altri articoli per Direttamente dalle Aziende

Video

Vedi tutti
Interviste

Logistici e trasportatori: a noi l’attenzione! - Global Summit

30 aprile 2018
Interviste
Il vaso di Pandora nel mondo dei trasporti - Global Summit
26 marzo 2018
Eventi e Workshop
CeMAT 2018 apre le sue porte alla Fabbrica 4.0
28 febbraio 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente