Sistemi di magazzino

Il magazzino di Italia Logistica per Enel Distribuzione

21 novembre 2011
In breve
Il magazzino di Italia Logistica dedicato alla gestione del materiale per la manutenzione e lo sviluppo di rete per conto di Enel Distribuzione è il risultato di un progetto che ha coinvolto, oltre ad alcune delle aziende maggiormente referenziate nel settore della logistica, il mondo della ricerca e dell'università.
Lo descriviamo in questo abstract tratto da un articolo di Alice Borsani pubblicato su Il Giornale della Logistica.

Premessa
Il magazzino di Italia Logistica dedicato alla gestione del materiale per la manutenzione e lo sviluppo di rete per conto di Enel Distribuzione è il risultato di un progetto che ha coinvolto non solo alcune delle aziende maggiormente referenziate nel settore della logistica, ma anche il mondo della ricerca e dell'università: la collocazione dell'impianto, all'interno del Magna Park di Monticelli d'Ongina sviluppato da Gazeley, è stata individuata in seguito a uno studio condotto dal Centro di Ricerca sulla Logistica dell'Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza.

Verso la fine del 2008 Enel Distribuzione aveva lanciato un tender per ristrutturare l'intero sistema distributivo del comparto Manutenzione Sviluppo di Rete a livello nazionale, razionalizzando tutta l'operatività su due piattaforme logistiche per le aree di Centro Nord e Sud Italia.

Italia Logistica, operatore nato dalla joint venture fra Ferrovie dello Stato (Omnia Logistica) e Poste Italiane (SDA Logistica), potendo anche contare sull'esperienza di gestione, già dal 2004, dei poli di Novara e Brescia, ha proposto a Enel Distribuzione una soluzione «costruita in modo "sartoriale"», come spiega Paolo Pillon, Area manager Nord della Divisione Logistica Integrata di Italia Logistica.


Un servizio integrato
I requisiti richiesti da Enel Distribuzione erano molto specifici e stringenti, e riguardavano sia le caratteristiche strutturali degli impianti, a partire, come si è visto, dalla collocazione, sia i livelli di servizio, dovendo soddisfare le richieste di un'area piuttosto estesa (Piemonte, Liguria, Valle d'Aosta, Lombardia, Triveneto, Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria).

In merito alla struttura, le esigenze di stoccaggio di Enel Distribuzione richiedevano spazi adeguati allo stoccaggio e alla manipolazione di oltre 700 referenze diverse per tipologia e dimensioni, compresi materiali particolari, fra cui, solo per fare un esempio, bobine vuote o piene con diametro fino 2,4 metri e trasformatori MT/BT che necessitano di superfici di stoccaggio corredate da circuito e vasca per la raccolta di olio in caso di sversamento.

Per quanto riguarda, invece, il livello di servizio, doveva essere adeguato alla fornitura di materiale con cadenza quindicinale a circa 660 destinatari, fra nuclei Enel e imprese appaltatrici, comprendente diversi tipi di servizi a valore aggiunto come la gestione di un importante flusso reverse e lavorazioni di tranciatura dei cavi, creazione di matasse e bobine.
Il tutto con un rigoroso controllo delle performance misurate su KPI relativi all'accuratezza nella preparazione degli ordini e alla puntualità delle consegne (entrambe richieste al 99%).

Il polo logistico monocliente di Monticelli d'Ongina, sviluppato da GSE nel tempo record di sette mesi, si estende su una superficie totale di 65.000 mq di cui 30.250 mq coperti, 35.370 mq di superficie esterna (circa 18.000 dedicati allo stoccaggio di bobine) dove sono collocati container per la raccolta dei rifiuti e 3.000 mq di spazi sotto tettoia, con vasca per l'eventuale scarico dell'olio, finalizzati allo stoccaggio dei trafo.

Il magazzino dispone di un totale di 3.000 posti pallet su scaffalature al centro (fornite dalla Sacma di Sandigliano) con i muri liberi per garantire ampi spazi di stoccaggio a terra, circa 9.000 mq, dedicati alla gestione dei materiali voluminosi e delle referenze fuori sagoma.

La piattaforma doveva essere pienamente operativa il primo maggio 2010, e lo start up del nuovo impianto, condotto senza interrompere l'erogazione del processo distributivo, è stato il primo, e forse il più duro, banco di prova per il team di Italia Logistica.

Adriano Bontà, il responsabile della piattaforma, spiega: «Per garantire la continuità del servizio, riducendo i tempi di preparazione, abbiamo deciso di procedere in contemporanea con il montaggio e l'allestimento delle scaffalature.
Da dicembre 2009 abbiamo iniziato a ricevere il materiale proveniente dagli altri magazzini, collocato in overstock all'interno di un deposito provvisorio adiacente all'impianto e fatto cablare per consentire il controllo e il coordinamento a sistema di tutte le operazioni.

All'inizio di gennaio sono iniziati i lavori di montaggio, blocco per blocco, delle scaffalature e il trasferimento del materiale: la grande competenza di Sacma e la professionalità delle sue squadre di montaggio ci ha consentito di procedere a ritmi serrati, con una media di 90 fiancate montate al giorno, e raggiungere gli obiettivi nei tempi stabiliti con il minimo margine di errore».

E' stata infatti Sacma Spa di Sandigliano a fornire tutte le scaffalature portapallet dell'impianto di Monticelli d'Ongina, giocando un ruolo chiave nell'esito positivo dello start up della piattaforma (una media di 90 fiancate montate al giorno): «Le operazioni di montaggio delle nostre strutture sono appaltate a ditte specializzate del settore», spiega il direttore generale di Sacma Riccardo Paganoni.

«L'avvio della collaborazione avviene solo dopo il superamento di un rigoroso processo di qualifica interna che valuta fattori quali capacità tecnica, competenza acquisita sulle diverse tipologie di impianto e soprattutto sul rispetto delle normative in tema di salute e sicurezza sul posto di lavoro».


Performance rispettate
Sono in media 66 gli ordini evasi quotidianamente dalla piattaforma di Monticelli d'Ongina, consegnati ai destinatari per mezzo di una flotta dedicata formata da un totale di 16 automezzi dotati di gru o accessoriati con sponda idraulica.
«La spunta del 100% del materiale prima delle spedizioni e il carico in radiofrequenza - sottolinea Bontà - ci consente non solo di raggiungere il livello di accuratezza nella preparazione degli ordini del 99% come richiesto da Enel ma addirittura di superarlo, segnando una performance che attualmente si posizione su un'accuratezza del 99,999%».

Obiettivo centrato anche per quanto riguarda la puntualità delle consegne (99%) grazie al sistema di tracking che consente a Italia Logistica e a Enel di monitorare in tempo reale la missione, comunicando eventuali ritardi.


Altri articoli per Sistemi di magazzino

Ultimi articoli per Magazzino

Sistemi di magazzino

XPO Logistics investe ancora sulla robotica

12 ottobre 2018
Sistemi di magazzino

Škoda Auto: parola chiave digitalizzazione

10 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Le Società di catering e la gestione della supply chain

10 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Supply Chain Planning, un boost per il largo consumo

02 ottobre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Software per magazzino, un alleato per la produttività

29 settembre 2018
Hardware e Software per il magazzino

ICT: in Italia è boom

28 settembre 2018
Sistemi di magazzino

Magazzini autoportanti: ammortabili solo gli impianti

26 settembre 2018
Hardware e Software per il magazzino

Come migliorare il magazzino? Il software è l'alleato migliore

25 settembre 2018

Video

Vedi tutti
Interviste

Logistica immobiliare: un mercato in fermento

15 ottobre 2018
Dalle Aziende
Innovazione per Jungheinrich con BeSafe
17 ottobre 2018
Interviste
Logistici e trasportatori: a noi l’attenzione! - Global Summit
30 aprile 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Aziende

Vedi tutte

Ti presentiamo alcuni tra i migliori fornitori di servizi logistici

Seguici su Twitter

@logisticamente