Sistemi di magazzino

Scaffalature industriali: riparare o sostituire le strutture?

07 novembre 2017
In breve
La sicurezza nel magazzino è garantita da diversi fattori, prima tra tutti la stabilità delle scaffalature. Soprattutto in magazzini ad alta intensità di lavoro sono frequenti i danneggiamenti alle strutture, che possono quindi comprometterne la stabilità, oltre a ridurne la portata massima. Quasi sempre il danno è riparabile, e non occorre quindi un grosso investimento per sostituire l’intera struttura. Ma quando è possibile? Ne parliamo con Cataldo Baratta, Amministratore Delegato di ROS Italia.

Intervista a Cataldo Baratta


Quando nasce ROS e qual è il suo core business?

ROS Italia, che è detentore in Italia del brevetto che la Ros International conferisce alle varie filiali in tutta Europa e nel mondo, è un’azienda autonoma accomunata alle altre ROS europee.
ROS nel 2004 ha brevettato infatt
i questo particolare sistema per riparare a freddo i montanti delle scaffalature industriali, senza il bisogno di smontare gli stessi.

La normativa europea prevede che tutti i danneggiamenti ai montanti degli scaffali siano ripristinati in tempo record perché potrebbe avvenire il collasso dell’intera struttura.
Non sono ammessi rinforzi con saldature o stampaggi a caldo perché deformerebbero la stessa struttura metallica.
Le uniche soluzioni sono la sostituzione del montante oppure lo stampaggio a freddo così come in origine, dato che i montanti sono prodotti in questo modo.

Come funziona lo stampaggio a freddo?

Il sistema ROS per la riparazione delle scaffalature prevede uno stampaggio vero e proprio attraverso delle dime all’interno e all’esterno del montante ove, grazie a delle pompe oleo–dinamiche manuali, si effettua la pressione fino ad ultimare lo stampo vero e proprio del montante.
Noi abbiamo le matrici interne di qualsiasi tipo di montante utilizzato in Europa più la dima esterna, uno stampo modulabile di 70 cm di altezza che permette di ricreare anche la maglia del frontale del montante, finché questo non torna perpendicolare al 100%.

ROS è attiva sul mercato europeo dal 2004, s
tesso anno in cui è stato concesso il brevetto.
Da allora sono stati riparati circa 1
milione e 300 mila montanti in tutto il mondo.
 I 3 punti di forza delle soluzioni di ROS sono: la certificazione, l’eco sostenibilità e ovviamente il ritorno economico.
Nel 2009 abbiamo ricevuto la certificazione ufficiale di Dekra, uno dei tre certificatori autonomi più importanti d’Europa, mentre di recente è stata anche certificata da Boureau Veritas.
Queste ci consentono di garantire e certificare i lavori svolti presso il cliente.
Non solo l’azienda ma anche tutti gli operatori di ROS sono certificati: devono, infatti, seguire un corso di formazione e conseguire una certificazione ufficiale a livello individuale.

Chi ha bisogno di riparare le scaffalature?

I nostri clienti sono tutte le aziende che dispongono e devono gestire un magazzino.
È ovvio che, però, se analizziamo quello che può essere un risparmio economico di tempo e denaro rilevante, occorre rivolgersi alle aziende di media grandezza: più è intensivo il lavoro nel magazzino e più è complicato interrompere l’attività per effettuare la sostituzione della scaffalatura.
Come tipologia, si tratta principalmente di aziende di logistica perché hanno un’attività più intensiva, ma vi sono anche le grosse produttrici che hanno una logistica interna.
Attualmente serviamo principalmente medie grandi aziende, e tra queste anche molte delle principali piattaforme logistiche, e aziende leader a livello Europeo e mondiale.
ROS Italia opera da settembre 2015 e in appena due anni abbiamo triplicato il nostro fatturato.



Quali sono i danni più comuni in tema di scaffali in magazzino?

Principalmente i motivi più diffusi che causano danni alle scaffalature sono relativi alle manovre errate del carrellista.

La legge 81⁄08, nella parte relativa alle scaffalature industriali, prevede che ogni azienda che ha uno scaffale debba tassativamente effettuare una verifica strutturale annua non solo dei montanti, ma di tutte le parti dello scaffale, anche la verticalità, perché il documento ufficiale attesta lo stato di sicurezza del magazzino.
Noi della Ros Italia sensibilizziamo le aziende riguardo questo, e offriamo, oltre al resto, il servizio della verifica strutturale annua come da norma di legge.

È più facile riparare o sostituire una scaffalatura?

Naturalmente riparare, per 3 motivi fondamentali:
  • Risparmio economico, che può essere fino ad un massimo dell’80% rispetto alla sostituzione dello scaffale, e varia a seconda della tipologia
  • Non occorre scaricare e smontare lo scaffale, perché gli interventi si effettuano a scaffale pieno e senza intralciare l’attività aziendale, aspetto fondamentale per le aziende che non possono permettersi di interrompere l’attività
  • Rapidità dell’intervento, perché noi siamo in grado di riparare circa 20 piantoni al giorno, quando invece se ne possono sostituire ( in media ) 6 o 7 al giorno.
    La rapidità della riparazione è tre volte superiore, e questo significa avere per meno tempo persone esterne che si muovono nelle corsie del magazzino
Si tratta di aspetti che convincono i nostri clienti a mettersi in regola perché noi siamo in grado di fornire sicurezza costantemente senza interrompere il loro processo produttivo, noi lavoriamo mentre loro lavorano.

L’irreparabilità nasce dal fatto che anche noi abbiamo dei limiti nella riparazione.

 La normativa europea che disciplina la sicurezza delle scaffalature industriali, sancisce che la parte di un montante tranciata, lesionata o piegata in una maniera tale che le due estremità vanno a toccarsi non è più riparabile.

In media, in un magazzino il 95% dei danni è riparabile.
La restante percentuale rappresenta ciò che deve essere sostituito.
Noi di ROS come azienda siamo dei riparatori, ma offriamo anche servizi quali le so
stituzioni, le verifiche strutturali annue tramite uno studio esterno, corsi di formazione per la Uni En per riconoscere le situazioni di pericolo.
In particolare, per le sostituzioni di ciò che è irreparabile, abbiamo riscontrato che i clienti preferiscono avere pochi fornitori ma affidabili, e dall’anno scorso ci siamo organizzati effettuando la sostituzione dei pezzi irreparabili.

La riparazione dello scaffale annulla la garanzia del costruttore?

Assolutamente no
.
Aspetto fondamentale a tal proposito è la certificazione della garanzia.
Una volta andato a buon fine e certificato, l’intervento di riparazione ripristina al 100% la portata della struttura e non intacca in alcun modo la garanzia del costruttore.
Questo è un aspetto a cui i clienti sono attenti.
Noi ci teniamo a precisare che l’intervento di riparazione dello scaffale non intacca la garanzia del produttore.
L’intervento di ROS è certificato e quindi, una volta terminato il nostro lavoro, resta certificato tutto quello che lo era in precedenza.

Quando è possibile vedere il sistema di ROS in funzione?

Il primo approccio lo si ha con la prima visita presso il cliente presentando il sistema tramite documentazione, video e certificazioni ufficiali.
In seguito si effettua un’analisi dei danni, ovvero si visita il magazzino del cliente, si controlla il numero dei danneggiamenti presenti, la percentuale di rischio e in seguito si procede all’erogazione di un’offerta in modo che il cliente abbia una visione chiara e trasparente della situazione del magazzino.
Questa verifica è molto apprezzata in quanto è gratuita e da una visione completa dello stato della sicurezza del magazzino.
I danneggiamenti avvengono con tale rapidità che spesso i responsabili delle aziende non riescono a monitorare costantemente gli stessi, per questo cerchiamo sempre di sensibilizzare le aziende ad effettuare i nostri sopralluoghi gratuiti, e a formare adeguatamente i carrellisti tramite nostri corsi mirati sulla conoscenza dei vari tipi di danni e pericoli esistenti all’interno di un magazzino industriale, e sensibilizzando questi ultimi ad avvisare tempestivamente del danno appena causato.

Altri articoli per Sistemi di magazzino

Ultimi articoli per Magazzino

Hardware and Software per il magazzino

La gestione dei resi: è possibile ottimizzare i processi e ridurre gli spre...

16 aprile 2018
Hardware and Software per il magazzino

Leuze Electronic, nuovo lettore di codici DCR 85

13 aprile 2018
Hardware and Software per il magazzino

Come migliorare il controllo sulla pianificazione?

07 aprile 2018
Hardware and Software per il magazzino

Onit, al servizio dell’Industria 4.0

06 aprile 2018
Hardware and Software per il magazzino

Stahlwille, utensili a prova di Industria 4.0

26 marzo 2018
Sistemi di magazzino

Sicurezza in magazzino: quali sono le soluzioni?

21 marzo 2018
Sistemi di magazzino

Il nuovo sistema pocket sorter di ASOS

11 marzo 2018
Hardware and Software per il magazzino

Cognex, nuovo sistema di scansione mobile

02 marzo 2018
Sistemi di magazzino

Nuovo Amministratore Delegato in Linde MH Italia

27 febbraio 2018
Hardware and Software per il magazzino

Nuovi robot SRAC per servire la logistica di magazzino

26 febbraio 2018

Video

Vedi tutti
Interviste

Il vaso di Pandora nel mondo dei trasporti - Global Summit

26 marzo 2018
Eventi e Workshop
CeMAT 2018 apre le sue porte alla Fabbrica 4.0
28 febbraio 2018
Interviste
Sistema integrato VS dipartimentale - Global Summit
28 febbraio 2018

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Aziende

Vedi tutte

Ti presentiamo alcuni tra i migliori fornitori di servizi logistici

Seguici su Twitter

@logisticamente